venerdì 20 maggio 2016

Torna in funzione orologio cattedrale Pistoia

PISTOIA, 20 MAG - L'orologio del campanile della cattedrale di Pistoia, realizzato tra la fine dell'Ottocento e il 1905, tornerà a scandire il passare del tempo e ad indicare l'ora a chi attraversa piazza del Duomo. Dal 1905 al 2012 una scalinata strettissima e ripida è stata salita quotidianamente da un dipendente comunale che, dopo cento gradini, entrava nella cosiddetta stanza dell'orologio e si occupava di tirare manualmente la manovella che permette di ricaricarne il meccanismo. Andato in pensione il dipendente comunale, l'orologio si è fermato. Il marchingegno, infatti, è quello di un orologio a pendolo con due pesi in pietra: uno mette in moto il meccanismo, l'altro fa suonare la campana e l'autonomia è di circa 24-26 ore. Adesso l'orologio potrà ripartire grazie alla collaborazione tra il Comune di Pistoia e la Croce Verde, che - informa il Comune - sarà ufficializzata nei prossimi giorni con la firma di una convenzione. Grazie a tale accordo, l'associazione si impegna ad effettuare quotidianamente, attraverso i suoi volontari, la ricarica del meccanismo dell'orologio e, periodicamente, a curare la manutenzione con utilizzo di materiali che saranno messi a disposizione dal Comune.

sabato 7 maggio 2016

Comuni: Pistoia; premio Nobel Yunus cittadino onorario. Lunedì la cerimonia in Palazzo comunale

Da lunedì prossimo il premio Nobel per la pace Muhammad Yunus sarà cittadino onorario di Pistoia. Il consiglio comunale ha deliberato, con voto unanime, il conferimento della cittadinanza onoraria all'economista e banchiere bengalese che ha dedicato il proprio impegno scientifico e accademico alle politiche economiche e sociali per la riduzione della povertà e il 9 maggio ci sarà la cerimonia in Palazzo comunale.  A consegnare la pergamena a Yunus saranno il sindaco Samuele Bertinelli e il presidente del consiglio comunale Alberto Niccolai.     La motivazione del riconoscimento a Yunus è per l'"alto valore civico del suo impegno scientifico e sociale e del radicamento che la sua opera ha trovato nel nostro territorio". Quello con il Nobel Yunus è, per Pistoia, un rapporto consolidato: nel 2012 fu lo stesso professore a consegnare alla città, prima in Italia e terza nel mondo, il riconoscimento di Social business city, dedicato alle città impegnate nello sviluppo di un'imprenditoria attenta all'impatto sociale e ai bisogni del territorio.

mercoledì 4 maggio 2016

Pistoia capitale cultura: bando per logo e linea grafica

È stato pubblicato stamani sui siti web istituzionali della Fondazione Caript (Cassa risparmio Pistoia e Pescia), della Regione Toscana e del Comune di Pistoia, il bando per l'ideazione del logotipo e di una linea grafica coordinata per Pistoia Capitale italiana della cultura 2017. A promuovere il concorso di idee è la Fondazione Caript per conto del comitato promotore, costituito da Regione Toscana, Comune, Provincia, Diocesi, Camera di commercio, Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, oltre che dalla stessa Fondazione. Il marchio e la linea grafica dovranno sintetizzare il programma contenuto nel dossier di candidatura e dovranno saper rappresentare i valori e i temi della candidatura di Pistoia a Capitale della cultura 2017, con un riferimento unitario all'immagine della città. Il logo dovrà inoltre essere distintivo, originale e inedito, riconoscibile e riproducibile sia a colori che in bianco e nero, sia in grandi che in piccoli formati, versatile e utilizzabile almeno in due diverse varianti, utili ad identificare in maniera chiara ed inequivocabile due ambiti di utilizzo, quello istituzionale e quello commerciale. Il concorso è rivolto a professionisti del settore e a laureati regolarmente iscritti a master o a scuole di specializzazione post diploma in architettura, design e arti, moda, grafica pubblicitaria, disegno industriale. Il premio che sarà corrisposto al primo classificato sarà di 10.000 euro, mentre i concorrenti che si classificheranno al secondo e al terzo posto riceveranno, a titolo di rimborso spese, l'importo di 1.500 euro.

martedì 3 maggio 2016

Solidarietà:il 15/5 'Orange day' a Pistoia dedicato ai bimbi

Si intitola 'Orange day', l'iniziativa in programma il 15 maggio a Pistoia che unisce calcio e musica all'insegna della solidarietà. L'iniziativa, presentata oggi in Consiglio regionale, prevede una partita di calcio tra la Pistoiese del '94-'95, la squadra che ottenne la promozione in serie B, e la formazione di 'WeLoveAnastasia', associazione nata con l'obiettivo di assicurare sostegno ai bambini che si trovano ad affrontare malattie importanti, per le quali si rendono necessari frequenti ricoveri in ospedale e controlli a casa. In programma anche animazione con clown e spettacoli a sorpresa e un concerto del gruppo di musicisti di strada BlueswoodS.    Il prezzo del biglietto, spiega una nota, è di cinque euro per gli adulti mentre i bambini entreranno gratis. Dalla storia della piccola Anastasia, a cui è dedicata l'associazione, secondo il presidente del Consiglio toscano Eugenio Giani, emerge il ruolo determinante dell'ospedale Meyer, "una struttura che ancora una volta si sta caratterizzando come ospedale pediatrico di livello regionale, ad un tale livello di eccellenza che rappresenta una grande fortuna per tutti i toscani e a noi amministratori impone l'obbligo di supportarlo". "Quello del 15 maggio - ha aggiunto Giani - è un evento che sta coinvolgendo e contagiando sempre più la città di Pistoia. Una partita di calcio all'insegna dello stare insieme, vivere la solidarietà a sostegno dell'associazione WeLoveAnastasia. Associo il mio invito a partecipare alla serata allo stadio Melani e rivolgo ad Anastasia, che è qui con i suoi genitori e mostra una forza ed una energia straordinarie, un augurio con tutto il cuore. Anastasia ci dà l'esempio di come si può fronteggiare quello che ci riserva la vita. Sostenere la sua battaglia e l'impegno dei suoi genitori è quanto di meglio si possa fare". Presente anche il capogruppo della Lega Nord Manuel Vescovi che ha espresso la soddisfazione per "il ruolo attivo del Consiglio regionale. Di fronte a iniziative come questa i colori e le contrapposizioni della politica devono svanire". Con lui, il consigliere regionale Pd Marco Niccolai che ha voluto "ringraziare i genitori di Anastasia per la lezione di coraggio che stanno dando. Il progetto merita sostegno, l'esigenza che l'associazione trasmette deve essere approfondita".

venerdì 22 aprile 2016

Alimentare: al via a Pistoia "La Toscana in bocca". Attesi oltre 40mila visitatori

PISTOIA, 22 APR - ''E' una ulteriore ottima splendida occasione per visitare un evento di grande qualità, che ha dato grandi soddisfazioni nei due anni precedenti e un'occasione per visitare Pistoia e incominciare a pregustare il piacere di passeggiare per questa splendida città per il suo centro storico''. Così l'assessore regionale Stefano Ciuffo, oggi a Pistoia per inaugurare la terza edizione di 'La Toscana in bocca', alla 'Cattedrale' dell'ex Breda. Fino al 25 aprile spazio alle tradizioni e alle tipicità del territorio pistoiese e toscane. Il programma dell'evento prevede numerose iniziative. Nei 35 stand si potranno assaggiare ricette tipiche della cucina regionale. La rassegna enogastronomica è promossa da Confcommercio Pistoia e Prato insieme ai ristoratori locali ed in collaborazione con Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana ideato per promuovere ristoranti e botteghe che valorizzano i prodotti del territorio. ''Una soddisfazione che la città merita - ha aggiunto Ciuffo - e una soddisfazione che gli espositori non mancheranno di offrire, con la qualità dei prodotti locali tipici e con la buona cucina che questa terra sa raccontare''. ''C'è una bella tensione - ha spiegato Tiziano Tempestini, direttore di Confcommercio Pistoia e Prato -, è stata fatta quest'anno un'offerta più ampia in termini di proposte, non soltanto enogastronomiche, ma anche di seminari, di eventi, anche per i bambini, quindi per tutte le tipologie di persone che vorranno frequentare in questi quattro giorni la 'Cattedrale' dell'ex Breda. C'è una grande aspettativa - a concluso -, siamo certi di superre i 40 mila visitatori dello scorso anno''.